Assalto al cielo

Il tratto davvero incontestabile della rivoluzione è l'irruzione violenta delle masse negli avvenimenti storici (L.D. Trotsky, Storia della rivoluzione russa)

Lotta di classe, Storia del movimento operaio

La rivoluzione d’Ungheria del 1956

L’abbattimento della gigantesca statua di Stalin

L’abbattimento della gigantesca statua di Stalin

 

La rivoluzione d’Ungheria del 1956

In occasione del 60° anniversario della rivoluzione d’Ungheria del 1956, pubblichiamo qui un video‑documentario della Rai – Radio Televisione Italiana in quattro parti.

Crediamo che, nonostante gli evidenti limiti quanto a un’analisi marxista del processo rivoluzionario, sia comunque utile per familiarizzare col quadro politico complessivo dell’Europa del secondo dopoguerra e della spartizione del mondo in aree di influenza tra gli imperialismi vincitori e la burocrazia sovietica, e per avere gli elementi di base che confermano l’influenza nefasta dello stalinismo mondiale sulle sorti della lotta di classe e dei processi rivoluzionari che sorsero in più parti del mondo.

Proprio in ragione dei limiti cui abbiamo accennato, ci ripromettiamo di pubblicare quanto prima un testo che approfondisca da un punto di vista della teoria marxista i drammatici eventi riassunti nelle immagini che seguono.

Buona visione.

Comments are Closed

Theme by Anders Norén